• Gusto denso e morbido, è consigliato degustarlo con dolci a base di cioccolato, oppure insieme ad un pezzo di cioccolato fondente di qualità.

    Fonte: Amari & Rosoli

  • Per la produzione di questo squisito rosolio si utilizzano solo i fusti ed i rami pazientemente pestati allo stato fresco.

    Fonte: Amari & Rosoli

  • Spiccatamente dolce con sentore di vaniglia.

    Fonte: Amari & Rosoli

  • Prelibatezza ottenuta dalla selezione di alcune mente selvatiche (mentastri) della Murgia.

    Fonte: Amari & Rosoli

  • L’originale limoncello verde realmente digestivo, grazie alla presenza della salvia fresca dal delicato retrogusto amaro.

    Fonte: Amari & Rosoli

  • La salsiccia a punta di coltello dell’Alta Murgia è un prodotto tradizionale di gran pregio. La sua forma è variabile e lo spessore non supera i 3-3,5 cm; il colore è rosso cupo, intervallato da zone bianche, per la presenza di lardo; la consistenza è pastosa; il sapore caratteristico è dolciastro con il prevalere di essenze come il finocchietto ed il peperoncino.
  • Il sasanello gravinese è un tipico dolce gravinese, la cui notorietà è comunque estesa a tutta la Murgia pugliese. È un dolce casereccio dal colore molto scuro, con una forma tondeggiante e consistenza piuttosto soffice, che nella maggior parte delle famiglie un tempo si preparava in occasione delle feste o dei matrimoni.
  • La scamorza è un formaggio fresco a pasta filata ottenuto dal latte pecorino con un periodo di maturazione di 1 o 2 settimane. Ha la classica forma di pera con breve collo o testina ed un peso generalmente di 500 g. La crosta è sottile, di colore bianco o giallo paglierino più o meno intenso in funzione del tempo di maturazione. Nei primi strati della pasta, la struttura è tipicamente a sfoglie sovrapposte. Il sapore è dolciastro o leggermente sapido. L’odore è delicato e gradevole.
  • La scamorza è un formaggio fresco a pasta filata ottenuto dal latte vaccino con un periodo di maturazione di 1 o 2 settimane. Ha la classica forma di pera con breve collo o testina ed un peso generalmente di 500 g. La crosta è sottile, di colore bianco o giallo paglierino più o meno intenso in funzione del tempo di maturazione. Nei primi strati della pasta, la struttura è tipicamente a sfoglie sovrapposte. Il sapore è dolciastro o leggermente sapido. L’odore è delicato e gradevole.
  • Colore cerasuolo intenso con evidenti sfumature coralline. Al naso, sono inebrianti i profumi di frutta rossa e i sentori floreali di rosa e di viola. Morbido, fresco e sapido. È ottenuto dal vitigno Primitivo.

    Fonte: Colli della Murgia

  • Di colore rosso rubino intenso, si presenta con un bouquet di frutti di bosco e profumi floreali che ricordano la viola. Al gusto sfoggia tannini leggermente astringenti che permettono l’abbinamento a piatti strutturati a base di carni bianche. È ottenuto dai vitigni Aglianico e Primitivo.

    Fonte: Colli della Murgia

  • Il Montepulciano è un vitigno presente sul territorio sin dal 1230, importato per volere dell’Imperatore Federico Il di Svevia durante la costruzione del suo Castello di caccia, coevo del più famoso Castel del Monte che da qui dista pochi chilometri. Rosato dal colore intenso, e dalla spiccata personalità è uno dei vini simbolo della Puglia enologica che per prima è riuscita ad affermare in tutto il mondo questa tipologia di vino, così difficile da produrre. Dall'aspetto brillante e dal colore rosato di buona intensità, all'olfatto risulta essere fragrante e fruttato, con i suoi profumi di ciliegio sotto spirto e gelsi. Il suo gusto è ricco, fragrante, quasi croccante al palato, con acidità che gli conferisce freschezza. È ottenuto dal vitigno Montepulciano 100%.

    Fonte: Botromagno - Vigneti & Cantine